Modello sr163, ora è obbligatorio al fine del pagamento NASpI

Modello sr163, ora è obbligatorio al fine del pagamento NASpI

Il modello SR163 dev’essere inoltrato all’INPS al fine di ricevere il pagamento per NASpI, maternità e tutte le altre prestazioni a sostegno del reddito.

 

Con il messaggio n°1652 del 14/04/2016 l’INPS comunica a tutti gli utenti che da questa data, per ricevere effettivamente i pagamenti relativi alle prestazioni a sostegno del reddito, bisognerà compilare e spedire il modello SR163Richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito”, scaricabile dal sito INPS. Ovviamente questa informazione, seppur fondamentale, non è ancora presente nelle lettere di accoglimento delle domande inoltrate, né tanto meno viene allegato il modello, quindi vi invitiamo a condividerla al fine di evitare ulteriori ritardi.

Eppure per inoltrare le domande telematiche si necessita di un PIN DISPOSITIVO (e quindi della certificazione dell’identità del richiedente), ma evidentemente per l’Istituto questo non è più sufficiente. Vediamo dunque quali sono i passaggi corretti per riceve i pagamenti in tempi utili.

 

Quando si compila il modello SR163

Come si compila il modello SR163

Dove e come spedire il modello SR163

 

Quando si compila il modello SR163

E’ necessario compilare e spedire il modello SR163 nei seguenti casi:

  • al momento della spedizione della domanda telematica
  • oppure nel caso in cui l’utente che sta già percependo una prestazione abbia necessità di comunicare delle nuove coordinate bancarie

 

Come si compila il modello SR163

Il modello SR163 va scaricato dal sito dell’INPS cliccando su questo link oppure seguendo il percorso www.inps.it -> modulistica -> SR163.
Il modello dev’essere compilato in ogni sua parte (avendo cura di riportare il numero e il tipo di prestazione richiesta), fatto firmare e timbrare dalla propria banca ed inoltrato all’INPS.

Nel caso di conti correnti o carte prepagate aperti presso Istituti di credito virtuali ovviamente non è necessario il timbro.

 

Dove e come spedire il modello SR163

Il modello SR163 può essere consegnato direttamente presso gli sportelli della sede INPS di competenza oppure spedito tramite email.
Per capire qual è l’indirizzo email a cui inoltrare il modello si dovrà accedere al sito nella sezione LE SEDI INPS e cercare il nome della propria sede di appartenenza, o comunque quella indicata al momento della vostra domanda online.

Nel caso in cui siate in possesso di una PEC troverete l’indirizzo PEC a cui inoltrare il messaggio email sulla pagina principale della vostra sede INPS di riferimento (si veda la seguente foto).

inpssedi

Qualora invece vogliate spedire il modello tramite un indirizzo email ordinario dovrete cliccare sulla voce UFFICI E RESPONSABILI che si trova nel menù di sinistra, all’interno della pagina troverete la voce Prestazioni a sostegno del reddito, basterà passare il cursore del mouse sull’icona di destra e vedrete apparire in basso a sinistra l’indirizzo email di riferimento (si veda la seguente foto).
Di norma la mail generica è: [email protected] (se sono residente a Modena, ad esempio, la mail a cui dovrò mandare il messaggio è [email protected])

sediinps2

 

Prima di prendere decisioni importanti a seguito della lettura di questo articolo, per la vostra sicurezza, vi consiglio di chiedere conferma delle informazioni al numero verde Contact Center INPS  803 164, in quanto le normative potrebbero essere soggette a cambiamenti

Previdenza Facile

Il nostro staff si cimenta nella semplificazione delle informazioni legate alla materia previdenziale, ed è a disposizione di tutti i lettori per un aiuto nella comprensione della sua legislatura, spesso riportata dalle istituzioni con passaggi astrusi o difficilmente comprensibili.

113 Comments on “Modello sr163, ora è obbligatorio al fine del pagamento NASpI”

  1. MAURIZIO CALATE' ha detto:

    Salve il giorno 5\01\2017 mi e’ comparso sul sito inps nella voce pagamenti che il giorno 13\012017 mi avrebbero accreditato sul mio conto corrente la seconda rata dei 6 mesi da luglio a dicembre dell assegno x i 3 figli………………….ma arrivato tale giorno non vedo piu il pagamento sulla pagina,anzi sull applicazione inps del cellulare leggo sotto a quel presunto pagamento che non e piu disponibile……….mi puo’ spiegare cortesemente ……….come mai?Grazie.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, non è possibile per noi sapere il motivo della sparizione di un pagamento. Deve provare a contattare il numero verde 803164. A presto!

  2. Sergio Rossi ha detto:

    Salve, volevo fare una domanda.. Devo presentare domanda di disoccupazione agricola e assegno per il nucleo familiare. Tale domanda l’ho presentata anche negli anni scorsi e il codice IBAN è sempre lo stesso dove l’INPS ha versato l’indennità fino ad ora. Quindi: devo presentare il modello sr163 insieme alla richiesta di quest’anno o non ce n’è bisogno, dato che l’IBAN di accredito è lo stesso degli scorsi anni? Grazie.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, dovrà comunque presentare il modello sr163. A presto!

  3. gianni formica ha detto:

    buongiorno ho presentato la domanda giorno 7/11/2016 stamani mi arriva un messaggio sul cellulare che mi chiede urgentemente modello sr 163 per prima cosa vorrei capire cosa è ,
    sono stato all’inpis e mi anno detto che devo andare al patronato dove o messo la domanda ma il patronato rimane chiuso da oggi fino al 5 che è di giovedi il 6 penso sia festa come faccio a dare e a fare questo modello dato che non so nemmeno di cosa si tratta visto che è una cosa richiesta ora

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Gianni, cosa esattamente non le è chiaro dell’articolo?

  4. Maria calò ha detto:

    Salve.
    Ho presentato domanda Naspi giorno 14 dicembre, risultata accolta il 16 dicembre (tempestività stupefacente), attualmente risulta con “pagamento in corso” (ultimo effettuato il 19 dicembre), ma controllando tra i pagamenti pervenuti risulta un solo giorno pagato, nella fattispecie dal 16 dicembre al 16 dicembre.
    Tra altro non mi è arrivata nessuna comunicazione ufficiale con un prospetto di pagamento da parte dell’Inps, per rendermi conto della durata e di quanto sarà l’ammontare dei bonifici di volta in volta.
    Secondo voi è tutto normale o devo chiamare la sede INPS? Perchè pagare un solo giorno, forse i pagamenti si effettuano un giorno particolare del mese?
    Grazie mille per le risposte illuminanti 🙂

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Maria, intanto le consiglio di dare un’occhiata al sito nella sezione CASSETTA POSTALE ONLINE dei Servizi per il Cittadino, in modo tale da poter verificare se c’è già la comunicazione in spedizione e quindi vedere a quante giornate ha diritto. In alternativa può provare a contattare il numero verde 803164. Di solito pagano un solo giorno quando i giorni spettanti sono 31, poiché l’ultimo mese, di 30 giorni, si blocca sempre. Ne abbiamo parlato QUI. A presto e grazie!

      1. Maria calò ha detto:

        Grazie mille.
        Nella cassetta postale online non risulta ancora nessuna comunicazione ed io ho lavorato in modo continuativo negli ultimi 16 anni, quindi immagino sia impossibile che mi spettino solo 31 gg.
        A questo punto chiamerò il numero verde come mi avete consigliato. Grazie per le vostre delucidazioni

  5. Adriana Lombardo ha detto:

    Salve ho fatto domanda per la naspi il 14 ottobre il 10 novembre e stata accolta prima di sapere l’esito ho inviato tramite patronato il modello sr163 giorno 21 novembre mi hanno oagato solo un giorno..e basta..adesso chiamando il servizio inps non vedono nessun pagamento tramite l’app ho fatto un sollecito mi hanno risposto che manca il mod.sr163 come mai allora mi hanno pagato un giorno e come lo posso inviare tramite caf o anch io via email?? Pero vorrei fare in modo che a loro risulti il modello inviato

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Adriana, nel nostro articolo abbiamo già scritto in che modo inoltrare il modello SR163. Tramite mail è la modalità richiesta da INPS. Se le hanno pagato un solo giorno è possibile che le abbiano intanto pagato la rimanenza di una vecchia disoccupazione ancora aperta oppure è possibile che lei ha diritto a soli 31 giorni di disoccupazione, e quindi, poiché l’ultimo mese viene sempre bloccato (bisogna mandare NASPI-COM per sbloccarlo, ne abbiamo parlato qui), le hanno pagato un solo giorno.

  6. billah d ha detto:

    Buongiorno, il contratto mi è scadutoil 31 ottobre ( contratto 6 mesi). ho fatto richiesta di disoccupazione solo oggi. la disoccupazione mi verrà corrisposta per solo 2 mesi o tre ( visto che ho fatot domanda n mese dopo)?
    grazie

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, le spetta comunque una disoccupazione di almeno 3 mesi, a prescindere da quando viene presentata la domanda. A presto!

      1. alessandro chiari ha detto:

        Salve, io ho presentato la mia indennità Naspi il 15/09 e siglato il patto di servizio il 26/09 (ho lavorato per 4 anni e mezzo in svizzera).
        A novembre mi arriva la lettera in cui mi chiedevamo di inviare a mezza raccomandata A/R il 18/11 e lo spedita.
        Adesso dopo varie telefonate, nella consultazione domande appare ancora la dicitura “in attesa di istruttora dal 04/11/16”.
        Ma quanto ci mettono ad accogliere la domanda e iniziare a farmi l’accredito sul c/c bancario?
        Sono 3 mesi esatti che sto aspettando una risposta dalla sede di Como, ma purtroppo non riesco a parlare direttamente con loro.
        Grazie, attendo risposta. Saluti Alessandro

        1. Previdenza Facile ha detto:

          Salve Alessandro, comprendiamo benissimo il suo sfogo ma purtroppo ogni sede INPS ha i suoi tempi, noi possiamo solo basarci sulle informazioni che ci comunicate voi, ed effettivamente con 3 mesi di attesa siamo un po’ oltre la media. Le consiglierei, se ha la possibilità, di provare a recarsi direttamente presso la sede di competenza. A presto!

  7. Carmela Marino ha detto:

    Salve vorrei un informazione, per quanto riguarda il modello SR163, la mia è una banca online come devo fare?
    Ho fatto domanda online per restanti mesi maternità non coperti piu dal datore ( perchè contratto scaduto) e ho semplicemente inserito l’iban,come devo comunicare questa cosa del modello sr163, considerando appunto che la mia è anche una banca online?
    grazie in anticipo

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Carmela, c’è scritto nell’articolo, va fatto lo screenshot della pagina della banca da quale risulta il vostro codice iban.

      1. Carmela Marino ha detto:

        Grazie per la risposta, però non ho capito lo screenshot dove lo inserisco? sul modello SR163?

        1. Previdenza Facile ha detto:

          No, deve mandarlo tramite mail al posto del modello sr163, allegando anche un documento d’identità

  8. Maria calò ha detto:

    Salve.
    Intanto complimenti per gli articoli e le risposte parecchio esaustive che ci permettono di capire meglio tutto quanto.
    Considerato l’obbligatorietà della presentazione del mod.sr163, per velocizzare il tutto, se si inserisse tra gli allegati della domanda in fase di presentazione online, sarebbe errato?
    Grazie mille.
    Mary.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, si può provare anche ad allegarlo alla domanda anche se comunque è una procedura non indicata nella circolare:) A presto!

  9. carmelo cammalleri ha detto:

    Salve, ho effettuato tutta la procedura per la Naspi, ora giorno 14 dicembre devo presentarmi all ufficio collocamento con il curriculum firmato per rinnovare il patto per la prima volta, ma alcuni commercianti si rifiutano di firmarmi il curriculum perché non sanno come fare. Essendo la mia prima volta, non so neanche io cosa fare precisamente. Cosa devo richiedere di preciso oltre al fatto che cerco lavoro?
    Ho sentito dire che posso anche inserire il curriculum su bakeca.it ma non vorrei sbagliarmi. Se è possibile inserirlo li che procedure devo seguire? È come lo dimostro all ufficio collocamento?

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Carmelo, purtroppo a quanto pare ogni CPI gestisce gli utenti in maniera autonoma quindi credo che queste informazioni vadano richieste direttamente a loro. Siamo spiacenti, a presto!

  10. chiara sori ha detto:

    Salve, ho bisogno di un chiarimento. Ho inviato domanda Naspi lo scorso 28 ottobre e la pratica è sempre sospesa in lavorazione dal 10 novembre. Oggi mi è arrivata una lettera per posta datata appunto 10 novembre dove mi si richiede il Modello SR 163 (di cui proprio non sapevo l’esistenza e che onestamente potevano farlo presente durante la compilazione della domanda stessa!!!). Mi invitano ad inviarlo entro 30 gg dal ricevimento della lettera altrimenti la mia domanda sarà valutata sulla base degli elementi attualmente disponili.
    Ossia??? Che significa??
    Le mie domande sono:
    1) che cosa è? Cosa serve? Nella domanda che ho fatto è che ho stampato, risulta il mio codice IBAN. Per cui dinche cosa di diverso necessitano?
    2) la filiale della mia banca non è nella città dove abito. Posso far firmare ad un’altra filiale della stessa banca nella città dove vivo, il modello??
    3) posso quindi inviare per email ordinaria (alla sede INPS che è indicata nella mia domanda) il suddetto modulino anche se posteriore all invio della richiesta naspi??
    Grazie se mi rispondete
    Chiara sori

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Chiara,
      1) a cosa serve il modello c’è scritto in questo articolo
      2) il modello può ovviamente essere timbrato da un’altra filiale
      3) anche la modalità di invio è presente all’interno dell’articolo, comunque anche tramite email ordinaria va bene ma va allegato un documento d’identità fronte retro.
      A presto!

  11. Marko M. ha detto:

    La mia domanda è un’altra.

    Al momento in cui ho fatto domanda di Naspi, indicando IBAN etc etc, ricevo una lettera postale in cui mi si dice che per riscuotere la disoccupazione devo presentare la lettera ricevuta.

    In pratica non risultava l’iban nella domanda presentata all’inps.
    Ora il problema è che partirò per alcuni mesi, quindi non sarò in casa quando arriveranno queste lettere della riscossione, volevo sapere se vi fosse un metodo alternativo alle lettere per poter riscuotere la disoccupazione?
    Riesco a fare qualcosa di utile dal sito Inps, scaricare un qualcosa che serva per andare in posta per riscuotere, o qualcosa di alternativo alla lettera in pratica.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Marco, i pagamenti restano in posta per 30 giorni, se non riscossi tornano all’INPS. Per riscuoterli nuovamente va fatta esplicita richiesta scritta all’INPS tramite raccomandata allegando copia CI o direttamente allo sportello della propria sede. Non credo ci siano alternative, a meno che non prova ad allegare alla sua richiesta di riemissione di pagamenti il modello sr163 per farsi accreditare il pagamento spettante sul suo conto corrente.

  12. Beatrice Cinollo ha detto:

    Salve, anche la mia domanda per la NASPI fatta il 19 ottobre, al 26 ottobre risultava in attesa di istruttoria (grazie per aver chiarito cosa vuol dire questa frase sibillina), poi ieri l’altro mi sono accorta che era sempre “in attesa d’istruttoria” ma non più dal 26 ottobre bensì dal 22 novembre . Chiedo lumi al numero verde e mi dicono che in quella data mi è stata fatta una richiesta di documenti (io veramente non ho ricevuto nulla!) e spero sia il modello sr163 a mancare (mi sono accorta anch’io a posteriori che era necessario). Lo compilerò e lo porterò all’INPS di Magenta…volevo mandarlo via email ma alla voce da voi segnalata “Uffici e Responsabili” non compare, in questo caso, la sottovoce “Prestazioni a sostegno del reddito”. Devo forse arrivare a quest’indirizzo in qualche altro modo? C’è possibilità che manchi altro? Io dispongo del modello di domanda compilato (l’SR156, per parlare in previdenzialese) e della relativa ricevuta. Grazie mille

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Beatrice, nella maggior parte dei casi l’INPS non avverte nessuno della mancanza dei documenti, al massimo mandano una mail al patronato che vi ha presentato la domanda, ma poi il patronato non avverte voi e quindi le domande restano lì nel limbo a galleggiare. Se non trova l’indirizzo sul sito dell’INPS ma è certa che la sua domanda sia in carico alla sede INPS di Magenta può tranquillamente scrivere a [email protected] allegando sr163+doc.identità fronte/retro. A presto!

      1. Beatrice Cinollo ha detto:

        Grazie, gentilissimi davvero. Quando ho fatto la domanda, il sistema mi ha proposto Magenta come sede per chi, come me, abita ad Abbiategrasso (città nella quale c’è solo un Punto Inps). Quindi do per scontato che sia in lavorazione lì, anche sulla ricevuta c’è l’indirizzo di Magenta. O sbaglio qualcosa io?

  13. carmine liguori ha detto:

    Buongiorno,ho richiesto la naspi il 3/11 , risulta accolta il 18/11, con dicitura ultimo pagamento effettuato il 18/11, ad oggi risulta pagamento completato il 22/11 e visualizzo anche l importo, tutto questo senza aver mandato il modello sr163, possibile?????

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Può capitare. A volte funzionano cose che non ci aspettiamo in Italia! 🙂 Vedrà che le arriverà un pagamento a breve, in alternativa può chiedere al numero verde la data esatta del pagamento. A presto!

  14. Leonarda Reno' ha detto:

    Salve, sto compilando il modello sr163. In alto c’è un riquadro dedicato al protocollo, devo inserire il numero di protocollo relativo alla richiesta per la quale sto inviando il modulo oppure devo lasciarlo in bianco? Grazie

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Forse è un po’ tardi, ma comunque quel campo va lasciato in bianco. Il numero della domanda richiesta va inserito dove c’è scritto “perché ho richiesto la seguente prestazione”. A presto!

  15. Lucia Biondi ha detto:

    Buongiorno,

    io ho fatto la richiesta per indennità naspi il 2/08/2016. Dopo varie chiamate al call center INPS mi è stato detto che dovevo inviare il modulo SR163, che ho compilato ed inviato il 22/09/2016.
    Ora finalmente la mia domanda è stata accettata, però l’indennità Naspi parte dal 22/09 e non dalla data in cui io ho fatto la richiesta. E’ corretto? Perchè a me non sembra molto, io sono disoccupata dal 29/07, ho fatto la richiesta sul sito dell’INPS il 2/08, ovviamente non c’era scritto da nessuna parte che bisognava presentare anche il modulo SR163 e non mi è stato detto neanche subito al call center, ma dopo diverse chiamate.
    Posso fare qualcosa? Richiedere chiarimenti alla mia sede INPS di competenza?
    Grazie dell’aiuto!
    Lucia

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Lucia, assolutamente sbagliato! La decorrenza è dall’ottavo giorno successivo al termine del rapporto di lavoro nel suo caso, quindi dal 6/08 e non dalla data in cui viene spedito il modello sr163, a meno che lei non aveva diritto all’indennità di preavviso. In caso contrario faccia richiesta di riesame in sede INPS. A presto!

  16. Diego Zanca ha detto:

    Salve sto percependo la NASPI da due mesi con accredito su conto corrente in banca,se dovessi chiudere il conto ,posso richiedere l accredito con una lettera che mi arriva a casa per poi riscuotere il pagamento NASPI in posta come ho avuto modo di fare 5 anni fa? Grazie.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Diego, certamente. ma le consiglio di non chiudere il conto finché non riceverà effettivamente il pagamento in posta. A presto!

      1. Diego Zanca ha detto:

        Salve ,ho fatto la richiesta del pagamento domiciliato modello sr163,portato alla mia sede INPS il 30/10/2016 .ma il 10/11/2016 hanno fatto il bonifico NASPI ancora sul mio conto corrente estinto il 29/10/2016 . Bonifico che la banca ha rispedito al mittente,l INPS lo vede che è già tornato ma a oggi 20/11/2016 non vedo ancora nulla nella mia posta e la voce del pagamento respinto non la visualizzo più nella sezione pagamento dal sito.
        La mia domanda è:qual è la tempistica per la modifica è il pagamento domiciliato del bonifico ? Grazie mille.

        1. Previdenza Facile ha detto:

          Salve Diego, purtroppo non c’è una tempistica ma ogni sede ha i suoi tempi. Di solito 1/2 mesi. Per riavere il pagamento tornato indietro dovrebbe presentare alla sede INPS richiesta di riemissione di pagamento. A presto!

  17. Antonio di candia ha detto:

    Salve, ma se io scelgo il bonifico domiciliato, cosa devo scriverci sulla sr163?
    Grazie.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, in caso di bonifico domiciliato non serve il modello SR163.

  18. Noemiglia . ha detto:

    Salve, ho fatto domanda di Naspi in data 01/08. Fino a stamattina era sospesa in attesa di istruttoria, loggandomi nel pomeriggio l’ho trovata respinta. Non è ancora stata descritta la motivazione del rifiuto. In fase di inserimento domanda online non ho allegato nulla in particolare, neanche il modulo sr163 perché la domanda non segnala di allegarlo. Dopo vari solleciti al call center dell’Inps un’operatrice mi disse di inoltrarlo via mail (come descritto nell’articolo) e così ho fatto 13 giorni fa circa. Nonostante ciò la domanda è stata respinta. Se la causa fosse l’assenza del modulo, dovrei risolvere tramite il riesame?

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, è possibile ma la consiglio intanto di controllare la cassetta postale online nei servizi per il cittadino. Potrebbe esserci una lettera con le informazioni in merito alla reiezione. Ci faccia sapere e vediamo come è meglio risolvere. A presto!

  19. Girnet Ana ha detto:

    Salve. Io ho fatto la domanda di disoccupazione il 07.09.2016 a Lignano Sabbiadoro. Il conto corrente ce l’ho alla banca con la sede a Lignano Sabbiadoro, per il modello sr 163 come potrei fare? Devo andare per forza alla filiale di lignano, o posso recarmi a qualsiasi filiale di cassa di risparmio? Più che altro perché mi sono trasferita a Bologna. Se potete per favore rispondermi. Grazie. Saluti

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, basta anche un’altra filiale, l’importante è che sia la stessa banca.

  20. Alice F ha detto:

    Salve, anch’io avevo presentato domanda di indennità di NASpI in agosto, senza sapere che fosse necessario anche il modulo SR163. Ora ho ricevuto dall’INPS la richiesta di inviare il modulo. Dal momento che, non avendo un conto corrente, nella domanda avevo indicato come modalità di pagamento il bonifico domiciliato, anche nel modulo SR 163 ho indicato di voler ricevere il pagamento tramite bonifico domiciliato (essendo presente l’opzione). Mi chiedo però se il fatto che mi sia stato richiesto l’invio del modulo non significhi che dovevo anche necessariamente indicare un numero di conto corrente, perché per un semplice bonifico domiciliato che senso ha l’SR163?
    Grazie!

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Alice, effettivamente a mio avviso, in mancanza di conto corrente il modello sr163 è completamente inutile…comunque se gliel’hanno richiesto ha fatto bene a mandarlo.

  21. Simone ha detto:

    E’ possibile mandare il modello sr163 direttamente fra i documenti allegati nella domanda online?

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Probabilmente sì, ma consigliamo di seguire le modalità indicate nella circolare.

      1. Bruno Veniero ha detto:

        Quanto tempo ho per consegnarlo a mano dal giorno che ho fatto la domanda di disoccupazione naspi?? Grazie.

        1. Previdenza Facile ha detto:

          Il prima possibile direi, ma non c’è una vera e propria scadenza.

  22. Fabio Visciano ha detto:

    Salve, devo mandare la mail con allegato il modulo SR163 per ricevere il tfr dall’azienda con cui ho conciliato, oltre al modulo devo allegare qualche altro documento? Grazie

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Certo, il documento d’identità, ma c’è scritto nell’articolo! 🙂

  23. Francesco Di Pietro ha detto:

    Buongiorno, se si sta percependo il sussidio NASpI ma si vuol cambiare il conto dove accreditarlo e fornire, quindi, nuove coordinate IBAN occorre compilare il modello SR 161 oppure compilare, nuovamente, il modello SR 163? Grazie mille in anticipo per la risposta!

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Direi modello sr163 in quanto è più sicuro per l’INPS considerato il timbro e la firma dell’ufficio pagatore. Consiglio anche di allegare documento d’identità.

    2. VicBeretton ha detto:

      Buongiorno,
      ho inoltrato la domanda NASpI online lo scorso 15/07: la domanda risulta in lavorazione. Leggendo gli altri commenti mi è sorto un dubbio: ho cambiato IBAN prima dell’estate: è quindi possibile che l’INPS necessiti delle mie nuove coordinate bancarie e dunque del modello SR163 per erogare la prestazione? Possiedo un conto corrente con carta di debito: è necessario il timbro della banca?
      Grazie, buon lavoro

      1. Previdenza Facile ha detto:

        Salve, mi pare scontato che se non comunica all’INPS le nuove coordinate l’INPS non potrà erogare il pagamento:) Se la banca ha una sede fisica il modello sr163 deve essere timbrato. A presto!

  24. Rita Lorenzo ha detto:

    Salve, ho inoltrato domanda di disoccupazione tramite patronato il 04/07/2016. Non ho consegnato il modello sr163 perché il patronato non me lo ha richiesto. Ad oggi, non avendo ancora ricevuto nessuna notizia, mi sono rivolta ad altri ex colleghi che mi hanno detto del modello sr163. Tenterò di inviarlo già domani personalmente, ma ho un dubbio: non è che l’inps non accetterà la domanda per la mancata consegna di quel documento? In quel caso c’è qualcosa che posso fare per rivalermi sull’errore non mio?

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Rita, non abbia timore e presenti al più presto il modello, non c’è rischio di reiezione per questo motivo. A presto!

  25. Francesca _ ha detto:

    Salve.
    Ho inviato la domanda per la naspi il 3 agosto ed é in fase di istruttoria dal 5 agosto. Nel frattempo sono stata anche chiamata dal centro Dell impiego che ha avuto il mio nominativo dalla Inps al fine di fare un coccloquio per vedere insieme se ci sono possibilità lavorative. Chiamo dopo dieci giorni al call center e mi avevano detto che era tutto ok e dovevo solo aspettare.
    Essendo passati due mesi quasi proprio l altro ieri ovvero il 30 settembre chiamo nuovamente al call center e mi dicono che se non l ho portato devo portare il foglio sr136 e che se fatto in via telematica la domanda c era un problema e nessuno avrebbe mai potuto venirlo a sapere se non chiamando.
    Ora io domani sto andando a portare il tutto (bella realtà delego mio padre perché io mi sono trasferita in un altra città) e mi domando se loro possono appellarsi a qualcosa e quindi non accettarmi la domanda naspi perché gli ho consegnato in ritardo questo sr136 o se visto che é un deficit della comunicazione Dell Inps allora non ci sarà alcun problema?
    Grazie mille per l aiuto

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Francesca, non si preoccupi, non c’è scadenza per consegnare il modello SR163, ma ovviamente prima lo consegna prima verrà pagata. A presto!

  26. Jari Caddeo ha detto:

    Salve ho fatto anche io domanda di naspi mi arriva comunicazione via sms di presentare modello sr163 ,
    essendo fuori dal mio conto postale Lombardia , come faccio a presentare il modello basta un ufficcio postale qualsiasi
    Grazie

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, se ha il conto in posta penso proprio di sì.

  27. Santo La Pica ha detto:

    Salve, sono un marittimo, vorrei sapere se anche per noi quando apriamo una partica di malattia dobbiamo compilar il Mod.SR 163…..da premettere che già ho ricevuto pagamenti e sono stato liquidato e attualmente non ho variato il mio numero di conto corrente

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, sinceramente non saprei, si parla di prestazioni a sostegno del reddito, e la malattia dei marittimi lo è quindi dedurrei di sì.

  28. regina ha detto:

    Buonasera. Se ho un conto corrente aperto e gestito interamente on line (Youbanking), ma la mia banca esiste anche fisicamente (Banco Popolare) e ho quindi una (teorica) filiale di riferimento, è sufficiente lo screenshot della pagina web, come previsto per le banche virtuali,
    o è invece necessario il timbro della banca? Grazie

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, sinceramente non saprei dirle, a scanso di equivoci/lungaggini burocratiche lo farei comunque timbrare dalla banca. A presto!

      1. regina ha detto:

        Grazie. L’INPS dice che nel primo dei due casi da voi indicati, cioè quando si presenta una nuova domanda telematica, il modello va presentato contestualmente. Cosa significa esattamente: nello stesso momento/giorno? Se, come da voi indicato,
        nel modulo occorre indicare anche il numero di pratica, l’invio è per forza successivo all’inoltro della domanda di NASpI. C’è un termine entro il quale si può inoltrare il documento?

        1. Previdenza Facile ha detto:

          Ovviamente deve essere inoltrato dopo aver inoltrato la domanda di NASpI. Non c’è un termine esattamente, ma prima si manda e prima si riceve il pagamento.

  29. foxxxxy70 . ha detto:

    Salve mi chiamo Massimo , ho fatto domanda di Naspi per via telematica il 20/04/16 accolta il 05/05/16 .
    Il 15/06/16 invio domanda per anticipazione Naspi , allo stato attuale il portale mi dà ISTRUTTORIA IN PRIMA ISTANZA.
    dal 16/06/16 . Ho fatto 2 solleciti , ma nessuno è stato in grado di rispondere alle domande sotto:

    1° Domanda – Per l’anticipazione NASPI devo presentare il modello SR163 ?
    2° Domanda – In attesa che l’anticipazione venga approvata (quasi 2 mesi dalla richiesta ) , non dovrebbero comunque
    emettere i pagamenti per l’accolta NASPI ?

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, purtroppo con l’anticipazione ogni sede segue delle direttive interne a quanto pare. Alcuni continuano a pagare la prestazione fino alla liquidazione totale, altri la bloccano. le consiglio comunque di recarsi di persona presso la sua sede per verificare e chiedere ulteriori informazioni in merito, e comunque di consegnare un nuovo sr163. A presto!

  30. Francesco Semeraro ha detto:

    Buongiorno, ho appena stampato e compilato il modello in questione. Solo una domanda: il campo “protocollo”, in alto sul primo foglio, deve essere compilato da me? In questo caso devo inserire il numero di protocollo assegnato alla domanda naspi inviata tramite portale INPS? O il numero lo devo inserire quando vado a descrivere il tipo di prestazione a sostegno del reddito presentata? Grazie!

    1. Previdenza Facile ha detto:

      No, quel campo deve essere compilato dalla sede solo in caso di consegna allo sportello. Il protocollo della domanda va invece inserito nel rigo “la seguente prestazione”.

  31. Dario Molinari ha detto:

    Buongiorno, circa un mese fa ho presentato domanda di NASPI online, dal sito INPS.
    Ho allegato una scansione in PDF del modello SR163 (dopo averlo compilato e fatto timbrare e firmare dalla mia banca) direttamente in fase di compilazione della domanda, utilizzando il pulsante “ALLEGATI” ; nella relativa casella “note” ho specificato “modello SR163”.
    Questo può essere sufficiente, o per sicurezza è preferibile anche consegnare il modello agli sportelli INPS di competenza o inviarlo via e-mail, come indicate nel vostro articolo ? (Al momento, dal sito INPS la mia domanda risulta “Sospesa in attesa di istruttoria”).
    Grazie per la risposta.
    Dario

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Dario, nella circolare è scritto che il modello deve essere inoltrato tramite mail o consegnato in sede, come anche riportato nel nostro articolo quindi le consiglio comunque di rimandarlo seguendo questa procedura.

  32. maria ha detto:

    Salve, a me hanno respinto la richiesta naspi perchè non ho inoltrato il modello sr163, avendo effettuato telematicamente la richiesta, l’obbligo di allegare tale doc. non era presente nella domanda perà, ora presentandomi direttamente alla sede inps e integrando il documento, mi viene riesaminato il tutto, oppure l’avrò persa definivamente la naspi?
    domanda inserita il 24/06/2016 e resointa il 27/07/2016.
    Grazie dell’attenzione

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Maria, certamente può richiedere in sede INPS il riesame della domanda presentando tutta la documentazione richiesta. A presto!

  33. cristian turbatu ha detto:

    Buona sera .Io o fatto la domanda il 11/04/2016 tramite patronato ,e ancora oggi niente,il ritardo po essere perche non ho allegato il modello sr163?Pero la domanda e stata fatta prima che uscisse sto ,sr163.Ho chemato INPS,e mi hanno detto che la mia domanda e in fase di definizione,ma hanno pasato gia 30 giorni e niente,cosa devo fare? Grazie

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Cristian, io le consiglio di consegnare il modello sr163, e comunque provi a recarsi presso gli sportelli della sua sede INPS. A presto!

  34. Antonio Silvestre ha detto:

    Buona sera sono una collaboratrice scolastica. Ho terminato il 30 giugno e il 1 ho presenato la domanda di disoccupazione. La mia domanda risulta ancora in fase di trasferimento in sede.
    Ho saputo tramite internet che ci voleva questo modulo per accettare la domanda.
    ma il pagamento da quando viene calcolato? Dal 7 come hanno sempre fatto ogni anno o perché non hanno questo documento sarà diverso quest anno?
    grazie

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Antonio, la decorrenza non cambia quindi verrà calcolata sempre dal 7. A presto!

  35. Selene Comella ha detto:

    Buonasera. Vorrei avere un’informazione. Mio marito ha fatto la richiesta per la disoccupazione l 1 Giugno..giorno 14 Luglio l ente in cui abbiamo presentato la domanda ha detto che al fine del pagamento serviva il modello sr163..il problema è che si doveva dare questo documento entro 30 giorni da quando l inps l aveva richiesto, e i 30 giorni sono passati..cosa succede ad inviare in ritardo questo modulo? Il sussidio di disoccupazione arriverà comunque, ma forse in ritardo? Grazie in anticipo per la vostra risposta

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, certamente vi pagheranno la prestazione:) presentatelo comunque il prima possibile, a presto!

      1. Selene Comella ha detto:

        La ringrazio per avermi tranquillizzata. Comunque i 30 giorni sono scaduti oggi, ed essendo che l ente è stato chiuso da Venerdì a oggi, porteremo il foglio Domani per farlo inserire immediatamente…! Quindi il fatto di presentarlo in ritardo , anche se solo di 1 giorno, porterà solo il posticipo del pagamento?

          1. Selene Comella ha detto:

            Grazie ancora 🙂

      2. Sara Kasa ha detto:

        inviare online mod.sr163 e doc.id.: negli allegati della dom.naspi non sono visibili. G.P. Ho ricevuto questo sms ma non capisco cosa significhi !? Mi è arrivato venerdì io mese scorso ho fatto domanda per la disoccupazione !! Cosa significa ?

        1. Previdenza Facile ha detto:

          Che deve mandare il modello sr163 + carta d’identità, come indicato in questo articolo…

  36. daniel piva ha detto:

    Buongiorno, a me é arrivato questa mattina un messaggio da ‘inpsinforma’ che devo far avere il modello SR163 ma io la domanda di Naspi l’ho gia fatta due mesi fa ed hanno gia cominciatoo a darmi la retribuzione mesile..volevo sapere cosa dovrei fare. Grazie.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, teoricamente non servirebbe, ma se gliel’hanno richiesto le consiglio comunque di consegnarlo. A presto!

  37. Federica ha detto:

    Vorrei sapere,dove nel modulo c’è scritto “poiché ho richiesto la seguente prrstazione” io che cosa devo scrivere?? Grazie a chi mi può spiegare.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Va inserito il norme della prestazione (NASPI, ASDI, Maternità) che lei ha richiesto e il numero di protocollo.

  38. avendo cura di riportare il numero e il tipo di prestazione richiesta.
    Qual è il numero di prestazione della NASpI?

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Dovrebbe vedere il numero di protocollo sulla ricevuta del patronato, oppure nella voce CONSULTAZIONE DOMANDE NASPI online.

  39. fonta9221 . ha detto:

    Salve, la mia domanda riguarda la parte compilabile dalla banca del modello sr163, il mio problema è che la mia banca è online, non ho una filiale di riferimento a cui fare conto. Quando ho presentato la domanda, l’impiegata mi aveva detto che la richiesta di accredito bancario su banca online, era di competenza loro e che quindi io non avevo più nulla da fare, quando mi sono ritrovato il messaggio di compilare il modello, ho pensato a compilarlo, fino ad arrivare ai campi non compilabili da me e rimanendo molto confuso.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, come indicato nell’articolo “Nel caso di conti correnti o carte prepagate aperti presso Istituti di credito virtuali ovviamente non è necessario il timbro”. Significa che il modello va comunque presentato ma senza il timbro della banca:)

      1. Valentina-tanzi ha detto:

        Anche senza la firma?

          1. Antonio Larcinese ha detto:

            Salve,

            nella circolare dell’INPS è specificato: “Nel caso di conti correnti o carte prepagate aperti presso Istituti di credito virtuali è sufficiente inviare il documento rilasciato on line dalla procedura di collegamento al conto nel quale appare l’intestazione, considerato che il modulo SR163 non potrebbe essere materialmente sottoscritto da un funzionario della banca.”

            Cosa si intende per “documento on line dalla procedura di collegamento al conto”? Basta semplicemente inserire il nome della banca e l’IBAN? (sto sempre parlando di una banca on line)

            Grazie in anticipo

          2. Previdenza Facile ha detto:

            Significa fare lo screenshot della pagina della banca online dove sono presenti il vostro nome e cognome e il vostro codice iban.

  40. nduja82 . ha detto:

    Salve, ho fatto domanda NASpI dal 1 luglio data la scadenza del mio contratto di docente al 30/06. Grazie a questo articolo ho capito che non basta aver presentato tale domanda ma bisogna inviare anche questo modulo SR163.
    Volevo chiedervi se io ho attivato una carta Postepay Evolution alle Poste senza aver aperto un vero e proprio conto corrente da loro, è necessario che il mio ufficio postale timbri il modulo? Per chiarire, la Postepay Evolution è una carta Postepay è una carta prepagata ricaricabile con IBAN che, oltre a tutte le funzionalità della Postepay, ti permette di inviare e ricevere bonifici. Infatti ho già ricevuto i bonifici da parte della scuola su quella carta con quell’IBAN e nella domanda di NASpI ho inserito le stesse coordinate della carta.
    Vi ringrazio in anticipo, siete una ottima risorsa di informazioni essenziali che questo stato inefficiente ci nasconde..

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, anche nel caso della postepay evolution si necessita del modello sr163 timbrato e firmato dalla posta, nessuna esenzione! A presto:)

  41. Cinzia ha detto:

    Buongiorno! Il mio ufficio postale si è rifiutato di timbrare il modulo perché hanno questa direttiva e dicono che l’INPS lo accetta comunque!! Il mio patronato mi ha detto che non è vero e ora mi tocca recuperare il contratto di apertura conto per dimostrare che quello indicato è il mio IBAN. E’ normale tutto ciò?? Può l’ufficio postale rifiutarsi???

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Cinzia, non mi risulta che l’INPS lo accetta comunque, altrimenti tale modello non avrebbe motivo di esistere. Se la Posta si rifiuta (mi chiedo perchè…) dovrebbero: o farle vedere la direttiva o farle una dichiarazione scritta dove dichiarano di rifiutarsi.
      Rimaniamo in attesa di buone nuove, ci aggiorni!
      A presto!

      1. Cinzia ha detto:

        Buongiorno! Sono andata nell’ufficio postale dove ho aperto il conto e lì mi hanno messo il timbro e controllato che l’iban fosse corretto. Peccato che mi son dovuta fare 50 km all’andata e 50 km al ritorno, essendo al sesto mese di gravidanza.. non è il massimo!

  42. Cina79 ha detto:

    Si salve volevo un’informazione, in caso si chiede l’anticipo della naspi per l’apertura di un’attività, e malauguratamente dopo 2 mesi ti rendi conto che la stessa non va cosa si fa??? Grazie per l’attenzione

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, diciamo che questa ipotesi non è inserita in nessuna circolare, e non credo accada nulla. Da quel che leggo però non è possibile essere assunti come dipendenti nell’arco del periodo ipoteticamente coperto da NASpI, e anticipato.
      “L’anticipazione, eventualmente ottenuta, deve essere restituita per intero nel caso di rioccupazione con contratto di lavoro subordinato instaurato prima della scadenza del periodo per il quale è riconosciuta la liquidazione anticipata della NASpI, salvo il caso in cui il rapporto venga instaurato con la società cooperativa della quale il percettore della NASpI ha sottoscritto una quota del capitale sociale.”

  43. Stefano Lo Verme ha detto:

    Buonasera! Ho presentato la domanda per la Naspi in quanto supplente, ed è stata accolta positivamente all’inizio di dicembre 2015; da allora, tuttavia, non è stato effettuato alcun pagamento. Ho già effettuato un doppio sollecito telefonico in merito alla mia pratica e oggi, a 15 giorni dall’ultimo sollecito, ho presentato un reclamo attraverso il call center dell’INPS.
    Dal momento che l’approvazione della domanda risale a dicembre, non è necessario inviare anche il modello sr163, giusto? Vi risulta che, dopo i reclami, i pagamenti (ormai si tratta di sei mesi di ritardo!) dovrebbero sbloccarsi o anche in casi di reclami si è verificato un nulla di fatto?
    Grazie dell’attenzione

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve Stefano, che brutta avventura. E’ strano che dopo 6 mesi, solleciti, reclami, ancora non si sia risolto nulla. E’ possibile che aveva una vecchia ASPI aperta o che doveva percepire ancora gli ultimi 30 giorni di ASPI? In tal caso purtroppo pare che un baco nel sistema blocchi la nuova domanda e questo genera inevitabilmente dei ritardi stratosferici. Ha provato a recarsi direttamente presso la sua sede INPS? A volte si riesce a risolvere in questo modo.

  44. DEL CONTE ANTONIO ha detto:

    SALVE, SONO IN DISOCCUPAZIONE DAL 26 OTTOBRE 2015 E PERCEPISCO OGNI MESE REGOLARMENTE LA NASPI.
    L’AZIENDA PER CUI LAVORAVO HA SEMPRE VERSATO I CONTRIBUTI ALL’INPS E QUINDI DALLA CIRCOLARE RISULTA CHE HO DIRITTO ALLA NASPI PER 24 MESI. IL GIORNO 16/05/2016 HO FIRMATO UN CONTRATTO DI PRESTAZIONE LAVORO PER 4 MESI CON UNA AZIENDA DEL NORD.
    DOPO UNA SETTIMANA PER MOTIVI DI FORTE DISAGIO HO DOVUTO PURTROPPO FIRMARE UNA LETTERA DI RECESSIONE CONFERMANDO LE MIE DIMISSIONI.
    OGGI CONSULTANDO L’ESTRATTO CONTO SUL SITO INPS, MI SONO ACCORTO CHE IL PROSSIMO ACCREDITO SARA’ ESATTAMENTE LA META’ DI QUELLO CHE PERCEPIVO, CIOE’, RISULTA UN ACCREDITO DI SOLI 15 GIORNI DEL MESE DI MAGGIO. DA CONSIDERARE COMUNQUE CHE NON DOVREBBERO ESSERCI EFFETTI NEGATIVI A RIGUARDO DEL MANTENIMENTO DELLA NASPI DATO CHE LA DISTANZA DALLA MIA RESIDENZA A QUELLA LAVORATIVA SUPERAVA I 200 KM E OLTRE LE DUE ORE DI PERCORRENZA.
    VORREI SOLO SAPERE CORTESEMENTE, COME PROCEDERANNO CON I PROSSIMI PAGAMENTI E SE VERRA’ DETRATTA LA SETTIMANA CHE L’AZIENDA HA UTILIZZATO PER EFFETTUERE I CORSI SULLA SICUREZZA PIU’ RELATIVE VISITE MEDICHE.

    1. Previdenza Facile ha detto:

      Salve, intanto le consiglio di comunicare all’INPS la recessione del contratto (del tutto legittima secondo la normativa, a prescindere dalla motivazione) utilizzando il campo NOTE del modello NASPICOM, in modo tale che siano immediatamente al corrente del fatto che lei è di nuovo disoccupato e possano al più presto emettere il pagamento per il periodo di maggio spettante. Verrà solo detratta la settimana in cui ha lavorato, ma non perde nessuna giornata di NASPI che durerà comunque 24 mesi, semplicemente terminerà una settimana dopo. A presto!

Lascia un commento