Home Informazioni utili Anticipo del TFR in busta paga, occhio alla Gazzetta

Anticipo del TFR in busta paga, occhio alla Gazzetta

by Redazione
anticipo del tfr

Grazie alla Legge di Stabilità 2015, e agli strumenti da essa previsti, i lavoratori dipendenti possono richiedere l’anticipo del TFR in busta paga. A stabilirlo il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM 29/2015), pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 65/2015. Dal 3 aprile, la nuova norma entra in vigore.

 

Il periodo oggetto di liquidazione va dal marzo 2015 al giugno 2018. Unica pecca, i tempi tecnici esigui.

Come ovviare? Con che tempi? Rimandando tale possibilità al mese entrante.

“In questi giorni si stanno completando le operazioni di elaborazione delle buste paga dei dipendenti delle medie-grandi aziende,” – dichiara l’Osservatorio della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro“che pagano le retribuzioni entro il giorno 27 del mese. Si tratta del 60% circa dei rapporti di lavoro del settore privato. E nella prossima settimana cominceranno le elaborazioni che riguardano le micro-piccole aziende. Insomma, il processo mensile che porta alla gestione della busta paga si è messo in moto e non ci sono più spazi di recupero, perlomeno per il mese di marzo”.

In realtà, l’esercizio dell’opzione non ha scadenza. Ne conviene che, operativamente, è possibile rimandare la scelta ai mesi successivi. L’unica data certa da ricordare è il 30 giugno 2018. È questo il termine della validità dell’opzione.

Una possibilità interessante, quindi, alla quale le aziende si sono preparate già da tempo. Non resta altro che informare tutti i dipendenti ed invitarli ad esercitarla.

Un diritto, questo, fondamentale, al fine di una previdenza semplice e garantita. Al fine di non perdere tale novità, è bene seguirla passo passo, capirne le eventuali modifiche o sviluppi.

Per tale motivo, tutti gli strumenti sono a disposizione in rete, al servizio dei lavoratori, per un’informazione quotidiana e affidata a validi esperti.

Per essere aggiornati sugli sviluppi della norma, segui https://www.facebook.com/pages/Previdenza-Facile/387895731355605?fref=ts o invia un tweet a @LidiaIanuario, poni domande e avrai il giusto parere tecnico.

 

previdenza facile telegram

Potrebbe interessarti anche