Home Assegno Unico e Universale Assegno Unico sospeso per domanda RDC, procedura e tempistiche

Assegno Unico sospeso per domanda RDC, procedura e tempistiche

da Redazione
assegno unico sospeso per domanda rdc, assegno unico sospeso per reddito di cittadinanza, auu sospeso per rdc, domanda assegno unico sospesa, altro genitore non convivente, altro nucleo familiare, arretrati auu sospeso, arretrati assegno unico

La verifica sul diritto all’Assegno Unico viene effettuata automaticamente dal sistema ogni mese e può essere sospeso per conflitto con domanda Reddito di Cittadinanza, anche se questa è stata presentata dall’altro genitore, anche se questo non è più nel nucleo familiare del richiedente.


Assegno Unico sospeso per domanda RDC, procedura e tempistiche. Il pagamento dell’Assegno Unico sta ritardando e sulla vostra domanda risulta la scritta SOSPESA? Niente panico. Questo stato domanda solitamente dura soltanto qualche giorno ma ovviamente le tempistiche cambiano da caso a caso. In ogni caso quando la domanda torna in stato accolta vengono liquidati anche gli arretrati.


Assegno Unico sospeso per domanda RDC del nucleo familiare del richiedente

Nel caso in cui il titolare della domanda di Assegno Unico, o un componente del suo nucleo familiare, ha presentato anche domanda di Reddito di Cittadinanza, la domanda di Assegno Unico rimarrà sospesa finché non sarà definita la domanda di RDC.

Se la domanda di Reddito di Cittadinanza verrà respinta, il pagamento dell’Assegno Unico continuerà ad essere effettuato sul conto corrente indicato in domanda. In questo caso i pagamenti, comprensivi degli arretrati, ripartono entro il mese successivo a quello in cui è stata respinta la domanda di RDC e l’Assegno Unico tornerà in stato accolta.

Se invece la domanda di RDC dovesse essere accolta, la domanda di Assegno Unico verrà posta in decadenza e l’AUU continuerà ad essere pagato sulla carta RDC. In tal caso l’importo dell’Assegno verrà rideterminato come abbiamo spiegato in questo articolo.


AUU sospeso per domanda RDC dell’altro genitore non facente parte del nucleo familiare

Nel caso in cui i genitori dei beneficiari di Assegno Unico si trovino in due nuclei familiari separati (ad esempio se non sono sposati, o anche in caso di separazione o divorzio) e uno dei due presenta una domanda di Reddito di Cittadinanza, la domanda di AUU rimarrà sospesa fino all’esito della domanda di RDC. Questo avverrà sia se l’Assegno Unico è pagato al 100% al genitore che non ha richiesto il Reddito di Cittadinanza, sia se l’Assegno Unico è diviso al 50% tra i due genitori. In questo ultimo caso verrà quindi sospeso ad entrambi.

Se la domanda di RDC dovesse essere accolta, l’altro genitore titolare di Assegno Unico vedrà la sospensione della domanda di AUU ogni mese. Questo stato domanda però durerà solo qualche giorno, dopodiché la domanda tornerà ogni mese in stato accolta e il pagamento del suo 50% verrà effettuato regolarmente.


Domanda sospesa non significa decaduta o respinta

Se la vostra domanda di Assegno Unico risulta momentaneamente sospesa non vi preoccupate, la situazione si sbloccherà in poco tempo. Se invece la vostra casistica non appartiene a nessuna di quelle elencate nei precedenti paragrafi allora sarà necessario contattare il numero verde INPS con il vostro PIN TELEFONICO per capire il motivo della sospensione.

previdenza facile telegram