Home Sostegno reddito Aumenta anche l’Assegno Sociale 2023, importo, domanda e requisiti

Aumenta anche l’Assegno Sociale 2023, importo, domanda e requisiti

by Redazione
assegno sociale 2023, aumento assegno sociale 2023, importo assegno sociale 2023, limiti di reddito personale, domanda assegno sociale, coniugato, coniugati

Nell’anno 2023, oltre alle pensioni da contributi, aumentano anche gli importi di Assegno Sociale e Pensione Sociale.

Aumenta anche l’Assegno Sociale 2023, importo, domanda e requisiti. Con la Circolare n° 135 del 22-12-2022 l’INPS definisce il rinnovo delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e delle prestazioni di accompagnamento alla pensione per l’anno 2023.

L’assegno sociale è una prestazione economica, erogata a domanda, dedicata ai cittadini italiani e stranieri in condizioni economiche disagiate e con redditi inferiori alle soglie previste annualmente dalla legge. Dal 1° gennaio 1996, l’assegno sociale ha sostituito la pensione sociale. L’Assegno Sociale ha natura assistenziale e non può essere riconosciuto se il titolare risiede all’estero. Il beneficio economico non è reversibile ai familiari superstiti, non può quindi essere richiesto come pensione di reversibilità.


Importo Assegno Sociale e Pensione Sociale 2023

Gli indici di rivalutazione definitivo per il 2022 e provvisorio per il 2023 si applicano anche alle prestazioni a carattere assistenziale. Si riportano di seguito i valori, definitivo per il 2022 e provvisorio per il 2023, e i relativi limiti di reddito personali e coniugali.

Quanto spetta

L’importo dell’assegno sociale per l’anno 2023 è pari a 503,27 euro per 13 mensilità. Ciò significa che chi percepisce l’assegno sociale ha diritto anche alla tredicesima. Il limite di reddito personale per l’Assegno Sociale è pari a 6.542,51 € annui, e 13.085,02 € se il soggetto è coniugato.

Hanno diritto all’assegno in misura intera i soggetti non coniugati che non possiedono alcun reddito e i soggetti coniugati che hanno un reddito familiare inferiore al totale annuo dell’assegno.

Spetta invece l’assegno in misura ridotta ai non coniugati che hanno un reddito inferiore all’importo annuo dell’assegno e i coniugati che hanno un reddito familiare compreso tra l’ammontare annuo dell’assegno e il doppio dell’importo annuo dell’assegno. L’assegno non è soggetto alle trattenute IRPEF .


Requisiti Assegno Sociale 2023

Per avere diritto all’assegno sociale, tutti i cittadini italiani e stranieri devono rientrare nei seguenti requisiti:

  • 67 anni di età;
  • stato di bisogno economico;
  • cittadinanza italiana e situazioni equiparate;
  • residenza effettiva in Italia;
  • requisito dei dieci anni di soggiorno legale e continuativo in Italia (dal 1° gennaio 2009).

Domanda

È possibile presentare domanda di Assegno Sociale 2023 in una delle seguenti modalità:

  • tramite il sito INPS con le proprie credenziali di accesso SPID/CIE/CNS cliccando qui
  • tramite intermediari o enti di patronato/CAF
previdenza facile telegram