Home Disoccupazione Bonus 600 euro non arriva, controlli sulle domande errate

Bonus 600 euro non arriva, controlli sulle domande errate

by Redazione
Bonus 600 euro non arriva domanda indennità covid-19 partite iva in attesa di esito inps domande domanda iban banche banca categoria lavorativa

In ritardo molti pagamenti relativi all’indennità COVID-19 di 600 euro: in molti casi è dovuto all’errata compilazione della domanda. Nulla è perduto, ma in caso di errore è necessario presentare una nuova domanda


Bonus 600 euro non arriva, controlli sulle domande errate. Molti utenti che hanno presentato la domanda di indennità COVID-19 si sono accorti solo successivamente di aver compilato in modo errato i dati relativi all’attività lavorativa. Alcuni non si sono nemmeno accorti di aver fatto un errore, ma ovviamente iniziano a trepidare per il mancato ricevimento dei 600 euro


Bonus 600 euro non arriva, perché?

Molti richiedenti stanno ancora aspettando il pagamento dell’indennità COVID-19 di 600 euro. L’INPS ha annunciato ieri di aver liquidato 3.452.050 indennità e che per 32.919 domande è in via di correzione l’ Iban comunicato in sede di richiesta.


Iban sbagliato

Dunque è possibile che la vostra indennità non sia ancora stata pagata poiché è stato inserito un codice IBAN non corretto. Non è chiaro se l’istituto provvederà ad aggiornare il codice IBAN in autonomia, grazie all’incrocio dei dati con le banche, oppure se contatteranno gli utenti per chiedere l’invio del codice iban corretto.


Categoria lavorativa sbagliata

L’INPS informa anche che per 958.000 domande è in corso l’istruttoria, cioè la lavorazione della domanda. Se ancora il pagamento del bonus 600 euro non arriva e nello stato domanda leggete IN ATTESA DI ESITO è anche probabile che sia stata indicata una categoria lavorativa non corretta. Per avere certezza della correttezza dei dati inseriti avete due possibilità:

  • contattare il numero verde INPS 803 164 e chiedere aiuto ad un operatore
  • consultare l’estratto conto contributivo per verificare dove vengono versati i vostri contributi

Qualora doveste accorgervi di aver indicato un’altra categoria lavorativa rispetto a quella a cui appartenete avete la possibilità di inviare una nuova domanda indicando la categoria lavorativa corretta.

Per ogni chiarimento in merito rimaniamo a disposizione nel rispondere ai commenti che potete lasciare in fondo all’articolo.

previdenza facile telegram