Home Emergenza Covid-19 Coronavirus, la pensione a domicilio la consegnano i Carabinieri

Coronavirus, la pensione a domicilio la consegnano i Carabinieri

by Redazione
poste carabinieri consegna della pensione a domicilio pensionati pensione over 75 sportello postale contanti bancoposta postepay domanda richiesta covid-19 coronavirus

A causa dell’emergenza sanitaria COVID-19, per limitare lo spostamento degli over 75, è nato l’accordo Poste Carabinieri. Il pensionato potrà richiedere la consegna della pensione a domicilio in tutta sicurezza


Coronavirus, la pensione a domicilio la consegnano i Carabinieri. L’emergenza sanitaria non si arresta, gli spostamenti delle persone saranno limitati ancora per diverse settimane e vincolati dalle solite “necessità”. Sappiamo bene ormai che le persone più a rischio sono quelle più avanti con l’età, non solo per la loro naturale fragilità ma anche perché sono i soggetti più colpiti da altre patologie. Per questo è fondamentale limitare il più possibile i loro spostamenti, soprattutto se la meta è un luogo affollato.

L’accordo Poste Carabinieri nasce proprio per garantire a tutti i pensionati la possibilità di ritirare la pensione e allo stesso tempo non affrontare rischi inutili.


Chi può richiederla

Possono richiedere la consegna della pensione a domicilio tutti i pensionati over 75 che solitamente riscuotono la pensione in contanti allo sportello. Il pensionato deve comunque prediligere l’aiuto di parenti conviventi o che vivono nelle vicinanze per evitare di sovraccaricare il lavoro delle Forze dell’Ordine. Ovvero per la richiesta è necessario che si rappresenti un effettivo disagio del pensionato.

Non è possibile richiedere la pensione a domicilio:

  • se si è già delegata un’altra persona
  • se la pensione viene accreditata su un conto Bancoposta, Libretto Postale o conto corrente bancario.


Come richiedere la consegna della pensione a domicilio

Il pensionato che vuole richiedere la consegna della pensione a domicilio da parte dei funzionari dell’Arma dei Carabinieri dovrà rilasciare agli stessi una delega scritta. I funzionari si recheranno poi presso lo sportello postale per prelevare la pensione in contanti e consegnarla al domicilio del titolare. Il servizio è anche reso al fine di tutelare non solo la salute pubblica ma gli anziani soli e in difficoltà che potrebbero essere vittime, ancor di più in questo periodo, di scippi, truffe o raggiri da parte di malintenzionati. Il servizio è già stato richiesto da diversi pensionati, l’ultima, una signora di 98 anni di Sigillo (Umbria) ha ricevuto la consegna della pensione direttamente dal Maresciallo Guglielmo Iezza.

Per fare richiesta della consegna della pensione a domicilio è possibile contattare la Stazione dei Carabinieri più vicina oppure il numero verde dedicato 800 55 66 70.

previdenza facile telegram