Home Lavoro autonomo Domanda Bonus 200 euro per autonomi, artigiani e commercianti, c’è tempo fino al 30 novembre [link diretto]

Domanda Bonus 200 euro per autonomi, artigiani e commercianti, c’è tempo fino al 30 novembre [link diretto]

by Redazione
domanda bonus 200 euro lavoratori autonomi, bonus 200 euro artigiani, bonus 200 euro commercianti, bonus 200 euro liberi professionisti, bonus 200 euro coltivatori diretti, bonus 200 euro coadiuvanti e coadiutori, bonus 200 euro pescatori autonomi, domanda bonus 150 euro autonomi

Finalmente pronte le domande per il Bonus 200 euro per i lavoratori autonomi, artigiani, commercianti e i liberi professionisti iscritti alla gestione separata


Domanda Bonus 200 euro per autonomi, artigiani e commercianti, c’è tempo fino al 30 novembre. Con la Circolare n° 103 del 26-09-2022 l’INPS recepisce il Decreto Aiuti decreto-legge 50/2022. È finalmente possibile inoltrare la domanda del tanto atteso bonus 200 euro per i lavoratori autonomi e liberi professionisti. Di seguito vi illustriamo i beneficiari, requisiti e le modalità di presentazione della domanda online.


Bonus 200 euro autonomi, a chi spetta

Da oggi 26 Settembre 2022 è possibile presentare domanda per il bonus 200 euro lavoratori autonomi. Hanno diritto a richiedere il bonus le seguenti categorie lavorative:

  • artigiani
  • commercianti
  • coltivatori diretti e per i coloni e mezzadri
  • pescatori autonomi
  • liberi professionisti iscritti alla Gestione separata dell’INPS, ivi compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici

I lavoratori appartenenti alle categorie sopracitate posso da subito inserire la domanda online per la richiesta Bonus 200 euro, tramite il sito INPS.


Requisiti Bonus 200 euro autonomi

Il bonus 200 euro 2022 spetta ai lavoratori autonomi che possono soddisfare i seguenti requisiti:

  • avere percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro nell’anno 2021
  • essere iscritti alla gestione autonoma con posizione attiva alla data del 18 maggio 2022
  • essere titolari di partita IVA attiva e con attività lavorativa avviata al 18 maggio 2022
  • avere effettuato entro il 18 maggio 2022 almeno un versamento contributivo, totale o parziale, alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l’indennità, per il periodo di competenza dal 1° gennaio 2020 e con scadenze di versamento entro il 18 maggio 2022
  • non essere titolare di trattamenti pensionistici diretti alla data del 18 maggio 2022
  • non essere percettore delle prestazioni di cui agli articoli 31 e 32 del decreto Aiuti

Sono esclusi dal computo dei redditi i trattamenti di fine rapporto, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata. Il valore reddituale da considerare è quello del reddito complessivo, come rilevato nel modello “Redditi Persone fisiche 2022”, dato dalla sommatoria di redditi contenuta nel quadro RN, rigo RN1 colonna 1, al netto dei contributi previdenziali obbligatori e del reddito fondiario dell’abitazione principale (rigo RN 2).

Il requisito della titolarità della partita IVA non deve essere soddisfatto dagli assicurati che sono iscritti alla gestione autonoma in qualità di coadiuvanti e coadiutori (artigiani/commerciati/agricoli).

Per i soci di società o i componenti degli studi associati, il requisito della titolarità della partita IVA, attiva alla data del 18 maggio 2022, deve essere soddisfatto in capo alla società o allo studio associato.

Gli assicurati che richiedono l’indennità una tantum in qualità di coadiuvanti e coadiutori possono accedere al beneficio solo laddove il requisito contributivo sia soddisfatto sulla posizione aziendale del titolare.


Domanda online Bonus 200 euro

I lavoratori autonomi che rientrano nei requisiti di cui sopra possono inoltrare la domanda del bonus 200 euro in modalità telematica attraverso i seguenti canali:

  • online con le proprie credenziali di accesso SPI/CIE/CNS cliccando qui
  • tramite il numero verde INPS 803 164 (06 164 164 da cellulare) muniti di PIN TELEFONICO e CODICE IBAN
  • tramite enti di patronato/CAF


Bonus 150 euro 2022

Oltre al bonus 200 euro, per i lavoratori autonomi sarà prossimamente disponibile anche il bonus 150 euro (ne abbiamo parlato qui). I requisiti di accesso al beneficio sono gli stessi, tranne che per il limite di reddito personale che da 35mila si abbassa a 20mila euro sempre per l’anno 2021.

previdenza facile telegram