Home Sostegno reddito Domanda indennità COVID-19 2021 2400 euro per autonomi, professionisti e stagionali

Domanda indennità COVID-19 2021 2400 euro per autonomi, professionisti e stagionali

by Redazione
indennità covid-19 2021 2400 euro bonus 2400 euro autonomi professionisti artigiani commercianti stagionali partita iva libero professionista gestione separata stagionali spettacolo

Decreto Sostegni, come richiedere all’INPS l’indennità COVID-19 2021 2400 euro per lavoratori autonomi, stagionali, professionisti e parasubordinati iscritti alla gestione separata.


Domanda indennità COVID-19 2021 2400 euro per autonomi, professionisti e stagionali. Il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41 (c.d. decreto Sostegni) prevede nuove indennità una tantum e onnicomprensive previste a favore di alcune categorie di lavoratori e semplificazione dei requisiti di accesso all’indennità di disoccupazione NASpI.


Indennità COVID-19 2021

L’articolo 10, comma 1, del decreto Sostegni ha previsto l’erogazione di una indennità una tantum di importo pari a 2.400 euro a favore delle seguenti categorie di lavoratori:

  • i lavoratori stagionali e i lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • i lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • i lavoratori intermittenti;
  • i lavoratori autonomi occasionali;
  • i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
  • i lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • i lavoratori dello spettacolo.


Chi deve presentare una nuova domanda?

I lavoratori, che hanno già fruito delle indennità ONNICOMPRENSIVA BIS e TER (articoli 15 e 15-bis del decreto-legge n. 137 del 2020), non devono presentare una nuova domanda per l’indennità una tantum. Il pagamento verrà effettuato sullo stesso conto corrente indicato nella precedente domanda ONNICOMPRENSIVA.

Il decreto Sostegni, ai successivi commi 2, 3, 5 e 6 del medesimo articolo 10 prevede altresì il riconoscimento di una indennità onnicomprensiva di importo pari a 2.400 euro a favore delle suddette categorie di lavoratori che non siano stati già beneficiari delle indennità di cui ai citati articoli 15 e 15-bis del decreto-legge n. 137 del 2020.

I lavoratori che non hanno invece beneficiato delle suddette indennità possono presentare domanda entro la data del 31 maggio 2021.

Si evidenzia, inoltre, che l’articolo 10, comma 3, lett. a), del decreto Sostegni ha previsto tra i destinatari dell’indennità onnicomprensiva anche la categoria dei lavoratori in somministrazione presso aziende utilizzatrici appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, non rientranti nell’ambito di applicazione delle disposizioni in materia di indennità COVID-19 di cui ai precedenti decreti emergenziali.


Presentazione domanda indennità COVID-19 2400 euro

E’ possibile accedere alla domanda di Indennità COVID-19 di 2400 euro cliccando qui.
Le credenziali di accesso ai servizi per le nuove prestazioni sopra descritte sono attualmente le seguenti:

PIN INPS (si ricorda che l’INPS non rilascia più nuovi PIN a decorrere dal 1° ottobre 2020);
• SPID di livello 2 o superiore;
• Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
• Carta nazionale dei servizi (CNS).

In alternativa al portale web, le indennità di cui alla presente circolare possono essere richieste tramite il servizio di Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

previdenza facile telegram