Home Invalidità Domanda online permessi Legge 104/92: come si compila

Domanda online permessi Legge 104/92: come si compila

by Redazione
domanda online permessi Legge 104/92

Domanda online permessi Legge 104/92 per i lavoratori dipendenti (supporto alla compilazione della domanda online).
I lavoratori che devono assistere un parente invalido, a cui è stato riconosciuto l’handicap ai sensi della legge 104/92 art.3 comma 3, hanno diritto a 3 giorni di permesso retribuito per ogni mese di lavoro.

 

I lavoratori disabili o i lavoratori dipendenti che necessitano di assistere un familiare disabile possono presentare la domanda online permessi Legge 104/92.

Stando a quanto rilevato dalle statistiche per l’anno 2017 in Italia vivono almeno 4,5 milioni di disabili. Le famiglie con a carico un componente disabile (una su 5 si prende cura di almeno un familiare disabile) sanno benissimo quanto è impegnativo prendersi cura dei propri cari, ognuno con la sua malattia e le sue particolari necessità. Fisioterapie, medicinali speciali, visite di controllo, cure e terapie più o meno complesse, sono all’ordine del giorno e chi si prende in carico la situazione è solitamente anche un lavoratore.

La legge sui caregivers familiari è purtroppo ferma in Senato da molti mesi e non vedrà attuazione prima del 2019 anche se, assicura il  sottosegretario alla Famiglia e alla Disabilità Vincenzo Zoccano, dovrebbe diventare legge entro la fine del prossimo anno.

Nel frattempo i lavoratori dipendenti possono fruire dei 3 giorni al mese di permessi lavorativi retribuiti, proprio per  aiutare il familiare disabile nell’iter di cura, senza dover scalare quei giorni dai giorni di ferie o di permesso.

 

Come presentare la domanda online permessi Legge 104/92

La domanda online permessi legge 104/92 art. 3 comma 3 può essere presentata:

  • dal lavoratore che deve assistere un familiare disabile
  • dal lavoratore disabile per se stesso.

La domanda può essere presentata nelle seguenti modalità:

  • online con codice PIN DISPOSITIVO attraverso il sito dell’INPS (scorri l’articolo per il supporto alla compilazione della domanda online)
  • tramite enti di Patronato

E’ possibile scegliere se fruire dei permessi:

  • orari
  • giornalieri

Frazionabilità ad ore dei 3 permessi giornalieri (msg 15995/07 – msg 16866/2007)
Il lavoratore che desidera fruire dei permessi frazionandoli in ore dovrà rispettare un limite orario mensile. Tale limite massimo mensile fruibile è uguale all’orario normale di lavoro settimanale diviso il numero dei giorni lavorativi settimanali per 3 (msg 16866/2007).

 

 

Domanda online permessi Legge 104/92: chi  può farla

I permessi retribuiti spettano ai lavoratori dipendenti:

  • disabili in situazione di gravità a cui in sede di visita è stato riconosciuto l’handicap ai sensi della legge 104/92 art. 3 comma 3;
  • genitori, anche adottivi o affidatari, di figli disabili a cui in sede di visita è stato riconosciuto l’handicap ai sensi della legge 104/92 art. 3 comma 3;
  • coniuge, parte dell’unione civile, convivente di fatto (articolo 1, commi 36 e 37, legge 20 maggio 2016, n. 76), parenti o affini entro il terzo grado di familiari disabili a cui in sede di visita è stato riconosciuto l’handicap ai sensi della legge 104/92 art. 3 comma 3.

Il diritto può essere esteso ai parenti e agli affini di terzo grado soltanto qualora i genitori o il coniuge o la parte dell’unione civile o il convivente di fatto (art. 1, c. 36 e 37, l. 76/2016)  del disabile abbiano compiuto i 65 anni di età oppure siano anche essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti.

I permessi non spettano a:

  • i lavoratori a domicilio;
  • gli addetti ai lavoro domestici e familiari;
  • i lavoratori agricoli a tempo determinato occupati a giornata, né per se stessi né in qualità di genitori o familiari;
  • i lavoratori autonomi;
  • i parasubordinati.

 

 

Domanda online Permessi Legge 104/92: come si compila

Per presentare la domanda online è necessario essere in possesso del codice PIN DISPOSITIVO

Accedere al sito www.inps.it e nel campo di ricerca in alto a destra cercare “Indennità per permessi fruiti dai lavoratori per assistere familiari disabili” e cliccare sul tasto rosso Accedi al Servizio

Nel menù di sinistra scegliere il percorso Disabilità – Permessi L 104/92 – Acquisizione domanda per:

  • Lavoratore disabile se il lavoratore intende presentare domanda per se stesso
  • Assistenza ai familiari disabili se il lavoratore intende presentare domanda per assistere un familiare

 

Verificare che i campi siano compilati correttamente. In caso contrario selezionare il tasto NO per modificarli. Cliccare sul tasto Avanti.

 

Inserire l’e-mail e almeno un recapito telefonico.
La sede INPS di competenza dovrebbe già essere presente in base al domicilio indicato nella schermata precedente. In caso contrario cliccare sulla tendina per modificarlo.

Compilare i dati anagrafici del disabile da assistere.

Selezionare il grado di parentela con la persona disabile dalla tendina. Ad esempio, se si sta richiedendo il permesso per assistere un genitore disabile selezionare FIGLIO.

Indicare l’arco temporale entro il quale si intende fruire dei giorni di permesso. La domanda non può essere retroattiva quindi la data di inizio dovrà essere la stessa in cui si presenta la domanda o successiva.

La data di fine deve coincidere con la scadenza del diritto del familiare disabile.
Se ad esempio in data 10/10/2018 il familiare disabile è stato visitato e riconosciuto portatore di handicap ai sensi della 104/92 articolo 3 comma 3 con revisione dopo un anno (verificare revisione all’interno del verbale sanitario), la data di fine diritto è il 09/10/2019.
Se il familiare non è rivedibile, e quindi è stato riconosciuto il diritto permanente, non è necessario indicare una data di fine.

 

Verificare che i dati relativi al rapporto di lavoro siano corretti. In caso contrario selezionare NO per modificarli.

I lavoratori dipendenti non devono richiedere il pagamento diretto poiché è anticipato dal datore di lavoro in busta paga.

Per gli operai agricoli a tempo determinato (OTD) e a tempo indeterminato (OTI),  per i lavoratori dello spettacolo saltuari o con contratto a termine, l’indennità viene pagata direttamente dall’Inps , in tal caso va richiesto il pagamento diretto. Nella schermata successiva sarà possibile indicare l’attività lavorativa e l’iban sul quale ricevere il bonifico.

schermata visibile solo per chi richiede il pagamento diretto

Se il disabile è ricoverato a tempo pieno presso una struttura e i medici non hanno richiesto la presenza del familiare richiedente i permessi, la domanda non potrà essere accolta.

Il dipendente che usufruisce dei permessi per assistere un famigliare in situazione di disabilità grave, residente in comune situato a distanza stradale superiore a 150 Km rispetto a quello della sua residenza, ha l’obbligo di attestare con titolo di viaggio o altra documentazione idonea il raggiungimento del luogo di residenza dell’assistito al proprio datore di lavoro (D.lgs. 119/2011).

La domanda può essere presentata anche se in possesso del solo verbale provvisorio attestante il riconoscimento dell’handicap ai sensi della legge 104/92 art.3 comma 3 rilasciato in sede di visita.

Qualora il provvedimento definitivo non accerti la disabilità grave si procederà al recupero delle somme indebitamente percepite per aver fruito di tali permessi retribuiti.

 

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà deve essere firmata dal disabile e dal lavoratore richiedente i permessi e allegata alla domanda.

Cliccare sul tasto ALLEGATI, apporre la spunta sulla voce Dichiaro che la documentazione allegata è conforme all’originale. Cliccare su Scegli File per allegare i documenti (è possibile allegarne uno alla volta inserendo la descrizione del file allegato) e cliccare su Allega.

I file da allegare sono:

  • Documento d’identità del disabile
  • Documento d’identità del richiedente
  • Dichiarazione sostitutiva firmata (scaricata dalla pagina precedente)
  • Verbale provvisorio o Definitivo o Certificazione Medica attestante la patologia

Una volta allegati tutti i file cliccare su Torna allo Sportello. Qualora non fosse possibile allegare i file in digitale scaricare il file Copertina Fax per inviare i documenti tramite fax.

verificare che i dati inseriti sono corretti e cliccare su conferma.

.

A questo punto è possibile stampare la ricevuta e consegnarla al datore di lavoro insieme alla copia del verbale provvisorio o definitivo o Certificazione Medica attestante la patologia del disabile. Il datore di lavoro ha facoltà di erogare i permessi legge 104/92 prima ancora che la domanda venga accolta. In caso di successiva reiezione i permessi già fruiti devono essere rimborsati o scalati dalle ferie o dai permessi.

 

Consultazione domanda online permessi legge 104/92

Nel menù di sinistra, scegliendo la voce Consultazione Domande sarà possibile consultare lo stato delle domande presentate. Se la domanda risulta respinta, o non accolta entro 30 giorni, è possibile contattare il numero verde INPS 803 164 per ulteriori delucidazioni o per l’invio di un sollecito alla sede.

Annullamento domanda online permessi legge 104/92

Sarà possibile annullare le domande presentate solo se si trovano ancora in stato In fase di Trasferimento alla Sede. In caso contrario è possibile farlo solo tramite raccomandata o presso lo sportello della propria sede INPS.

 

Per ulteriori approfondimenti sul diritto a fruire del permessi retribuiti cliccare qui.

 

 

previdenza facile telegram

Potrebbe interessarti anche