Home Disoccupazione MODULO DIS-COLL-com, QUANDO SI DEVE SPEDIRE

MODULO DIS-COLL-com, QUANDO SI DEVE SPEDIRE

by Redazione
dis-coll-com

Il modello DIS-COLL-com SR157, per ora disponibile solo in modalità cartacea (clicca qui per scaricare il modello in formato PDF), dev’essere compilato dal percettore di prestazione DIS-COLL nel caso in cui intraprenda un nuovo rapporto di lavoro, che sia esso autonomo, subordinato, parasubordinato (Gestione Separata) o occasionale (voucher).

Come per tutte le altre prestazioni di sostegno al reddito in caso di disoccupazione, anche la DIS-COLL, che ricordiamo non è più un sostegno una tantum ma va ad indennizzare un periodo attuale di disoccupazione, va sospesa o chiusa nel momento in cui ci si rioccupa.

Il lavoratore che si trova in stato di disoccupazione e sta percependo la DIS-COLL è tenuto a compilare il modello DIS-COLL-com nei seguenti casi:

  •  inizio di un’attività autonoma, parasubordinata o occasionale ed il relativo reddito annuo presunto (max 4800 euro/anno) – inviare DIS-COLL-com entro 30 giorni
  • inizio di attività lavorativa subordinata (lavoro dipendente) a tempo determinato – inviare DIS-COLL-com entro 5 giorni dall’inizio dell’attività
  • inizio di attività lavorativa subordinata (lavoro dipendente) a tempo indeterminato – inviare DIS-COLL-com 5 giorni dall’inizio dell’attività
  • espatrio
  • congedo di maternità indennizzato (3 mesi e 2 mesi dopo) e l’eventuale interdizione anticipata
  • malattia (anche se non indennizzata andrebbe comunicata in quanto se si è in malattia si perde la capacità lavorativa, e di conseguenza il diritto all’indennità)
  • ricovero ospedaliero (presso strutture pubbliche e/o private)
  • presentazione della domanda di pensione
  • richiesta di Servizio Civile

Lo stesso modello può essere utilizzato per cambiare il conto corrente sul quale accreditare la prestazione, inserendo semplicemente in codice IBAN nello spazio apposito in fondo al modulo.

Ricordate il blocco dell’ultimo mese?

Con l’ASpI e la NASPI infatti è praticamente obbligatorio inoltrare i moduli ASpI-Com o NASPI-com per avere l’ultima mensilità, dichiarando di esser rimasto disoccupato per tutto il periodo indennizzabile, all’interno del campo “Dichiaro i seguenti fatti che ritengo possano avere effetto sulla prestazione in corso di pagamento”.
Lo stesso vale anche per la DIS-COLL, i pagamenti infatti si bloccano al percepimento della penultima mensilità. L’ultimo mese dev’essere pagato entro 30 giorni dalla presentazione del modello DIS-COLL-com.

Quando spedire il DIS-COLL-com?

Il modulo DIS-COLL-com va spedito al termine del periodo indennizzabile altrimenti non verrà considerato.

Come spedire il DIS-COLL-com?

In attesa che l’INPS renda disponibile il servizio online, per ora l’invio del modulo dev’essere effettuato tramite raccomandata alla propria sede INPS di competenza, cioè quella che eroga il pagamento, oppure consegnato direttamente presso lo sportello della propria sede INPS previo rilascio di relativa ricevuta attestante il numero di protocollo.

ATTENZIONE! Il mancato inoltro del modello DIS-COLL-com da parte del lavoratore prevede la sospensione della prestazione fino all’effettiva comunicazione

 

telegram previdenza facile

 

Potrebbe interessarti anche