Home Sostegno reddito Novità gestione online per assenza a visita di revisione invalidità civile

Novità gestione online per assenza a visita di revisione invalidità civile

by Redazione
procedura inps assenza a visita di revisione invalidità civile e handicap legge 104/92, accertamenti ispettorato tecnico medico legale, giustificazione assenza a visita di revisione, sospensione invalidità civile, pensione invalidità civile sospesa per assenza a visita

Accertamenti Ispettorato Tecnico Medico Legale: la nuova procedura telematica INPS prevede una importante novità in merito alla gestione per l’assenza a visita di revisione per la conferma dell’invalidità civile e la legge 104/92.

L’assenza a visita di revisione prevede la sospensione delle prestazioni economiche legate all’invalidità civile e handicap ai sensi della legge 104/92. Le prestazioni che potrebbero essere sospese sono:

  • pensione di invalidità civile
  • indennità di frequenza
  • indennità di accompagnamento
  • fruizione dei 3 giorni al mese permessi legge 104/92

Fino a pochi giorni fa, a seguito della sospensione, l’INPS richiedeva l’invio di documentazione atta a giustificare l’assenza a visita. Tale documentazione poteva essere inviata all’INPS tramite PEC o raccomandata, oppure consegnata direttamente allo sportello. Le novità arrivano con il messaggio n° 4029 del 08/11/2022, con il quale l’Inps comunica che è stata rilasciata una nuova funzionalità per la gestione delle giustificazioni dei soggetti convocati a visita che risultino assenti.

La procedura è disponibile all’interno del servizio online INPS “Accertamenti Ispettorato Tecnico Medico Legale”.


Assenza a visita di revisione invalidità civile, la nuova procedura online

In caso di assenza alla visita di revisione per invalidità civile o handicap (legge 104/92) il medico incaricato per effettuare la visita inserirà manualmente la sospensione delle prestazioni. Successivamente il paziente riceverà comunicazione, con l’avviso dell’avvenuta sospensione. Da questo momento il paziente ha tempo 90 giorni per inserire online la documentazione attestante l’idonea giustificazione dell’assenza.


Giustificazione

La giustificazione è ritenuta idonea in caso di impossibilità per malattia, lutto o cause di forza maggiore. In tal caso suggeriamo di allegare quanta più documentazione possibile atta a dimostrare la causa dell’assenza.

Nel caso in cui non venga prodotta alcuna giustificazione, o la stessa non venga ritenuta idonea, allo scadere dei 90 giorni l’INPS provvederà alla revoca definitiva del beneficio economico dalla data di sospensione, formalizzandola con una seconda comunicazione.

Per ottenere di nuovo i benefici relativi all’invalidità o all’handicap sarà necessario presentare una domanda ex novo.

previdenza facile telegram