Home Sostegno reddito Prelevare Assegno Temporaneo da carta Reddito di cittadinanza, si può?

Prelevare Assegno Temporaneo da carta Reddito di cittadinanza, si può?

by Redazione
prelevare assegno temporaneo prelevamento ritirare soldi contanti rdc reddito di cittadinanza carta rdc quanto si può prelevare importo errato errore calcolo

Dal 27 di Settembre 2021 l’INPS inizierà a pagare l’Assegno, e nella maggior parte dei casi l’importo sarà comprensivo degli arretrati a partire dal mese di Luglio. Ma quanto si può prelevare?


Prelevare Assegno Temporaneo da carta Reddito di cittadinanza, si può? Si può fare! Il pagamento relativo all’ANF temporaneo (Assegno Unico a partire da Gennaio 2022) si può ritirare per intero dalla Carta RDC.

I primi pagamenti dell’Assegno Temporaneo avverranno in data 27 Settembre 2021. Per chi ha avuto il rinnovo con primo pagamento nella seconda metà di Agosto 2021 le elaborazioni avverranno entro la prima metà di Ottobre.

Non è necessario presentare domanda di Assegno temporaneo se si percepisce il Reddito di Cittadinanza. Se si è invece già stata presentata la stessa verrà respinta.
Una nuova domanda va presentata solo nel caso in cui la domanda RDC si trovi nello stato revocata, decaduta o terminata. In tal caso la decorrenza partirà dalla data in cui verrà presentata la domanda.


Importo Assegno Temporaneo errato, quanto si può prelevare?

L’importo massimo che si può ritirare in contanti relativo dell’Assegno Temporaneo è pari all’importo caricato sulla carta con la specifica AT. Se dunque è stato caricato un importo che ritenete errato non potrete comunque prelevare l’importo effettivamente spettante. Andrà segnalato l’errore all’INPS e attendere che l’importo corretto venga riemesso. Una volta ricevuto il pagamento della differenza sarà possibile prelevare l’importo corretto. Se non avete la possibilità di verificare online, con PIN o SPID potete sempre contattare il numero verde INPS 803 164 per verificare l’importo relativo all’assegno.


Quanto spetta? Calcolo

Vi ricordiamo che per i percettori di RDC, l’importo spettante è calcolato nel seguente modo:

  • dall’importo teorico spettante per l’assegno temporaneo si sottrae la quota Reddito di Cittadinanza erogata in favore dei minori che fanno parte del nucleo familiare. Per calcolarla si dovrà moltiplicare l’importo di RDC percepito dal nucleo familiare per il rapporto tra la scala di equivalenza dei minori presenti nel nucleo (pari a 0,2 per ogni minore) a quella complessiva del nucleo determinata ai fini RDC.
    Esempio: nucleo familiare composto da due adulti e due minori che percepisce 500 euro al mese a titolo di RDC (con valore scala di equivalenza pari 1.8 ed ISEE pari a 7000 euro), la scala di equivalenza riferita ai soli minori presenti nel nucleo è pari a 0.4 (0.2 x 2 minori). La quota di Reddito di Cittadinanza relativa ai figli minori è pari a (500×0.4):1.8=111.1.
    L’importo teorico dell’Assegno temporaneo per il nucleo in esempio, ricavato dalla tabella, è pari a 335 euro (167,5×2).
    L’importo che verrà integrato al nucleo sarà pari a 223,9 euro (335-111,1)
    .

In questo articolo il modo per calcolare più facilmente l’importo spettante.

telegram previdenza facile