Home Informazioni utili Privacy, stretta sui servizi del numero verde INPS

Privacy, stretta sui servizi del numero verde INPS

by Redazione
SERVIZI DEL NUMERO VERDE INPS 803 164 codice fiscale stato domanda pagamenti codice pin orari servizi inps

I servizi del numero verde INPS hanno subito dei cambiamenti a partire dal 2 Novembre 2019. Quali sono le informazioni che si possono fornire telefonicamente e chi può richiederle.


Dal 2 novembre 2019 i servizi del numero verde INPS hanno subito dei cambiamenti importanti. L’aggiornamento del servizio in materia di privacy ha comportato non pochi problemi agli utenti che in molti casi non hanno potuto richiedere immediatamente le informazioni richieste.


Cosa è cambiato nei servizi INPS forniti dal numero verde

Informazioni da fornire all’operatore telefonico: codice fiscale e numero domanda

Fino al mese di Ottobre bastava fornire il proprio codice fiscale, o gli estremi anagrafici, per ottenere informazioni relativamente allo stato della propria domanda o ai pagamenti. Ed era anche possibile chiamare per conto terzi se il delegato era in possesso del codice PIN dell’interessato. Oggi questo non è più possibile, e l’aggiornamento è incentrato proprio su questi due aspetti.

Da oggi, infatti, per avere informazioni in merito ai propri pagamenti o allo stato di una o più domande presentate all’INPS, è necessario fornire all’operatore telefonico, oltre al proprio codice fiscale, anche il numero della domanda (numero di protocollo o numero domus). In alternativa sarà possibile anche fornire il codice PIN.
Per informazioni sui pagamenti delle pensioni, in alternativa al numero di domanda o al PIN, sarà possibile anche fornire il numero di pensione.


Privacy e informazioni per conto terzi

Un’altra stretta nel campo della privacy riguarda la possibilità di delegare la chiamata a terzi per ottenere informazioni sul proprio conto. Fino ad Ottobre infatti era possibile fornire il proprio codice PIN ad una persona di fiducia che potesse chiedere informazioni agli operatori INPS fornendo semplicemente alcuni caratteri del codice. Questa procedura ormai è stata abolita. e solo il titolare del codice PIN può contattare il numero verde INPS per chiedere informazioni sui pagamenti o lo stato domanda. Dunque non sarà più possibile delegare la chiamata a terzi per richiedere informazioni sul proprio conto.


Non ho tempo per contattare il numero verde INPS, come posso fare?

I tempi di attesa al telefono prima di poter parlare con un operatore sono spesso abbastanza lunghi, e molte persone non hanno il tempo materiale per poter rimanere al telefono tanto tempo. In questi casi consigliamo di munirsi di codice PIN INPS per poter visionare dall’app dell’INPS o attraverso il sito www.inps.it le informazioni di cui si necessita. In alternativa è possibile contattare il numero verde negli orari in cui il traffico telefonico è meno affollato, ovvero in corrispondenza dei pasti, inizio o fine servizio.

Resta ferma la possibilità di delegare la chiamata ad un’altra persona nel caso in cui si necessiti dell’invio di un sollecito per la propria domanda.

In alternativa è possibile utilizzare il servizio INPS RISPONDE per inviare una richiesta di informazioni o un sollecito per domande e pagamenti.

Vi ricordiamo che il servizio del numero verde INPS è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, il sabato dalle 8 alle 14.

I recapiti per contattare l’INPS sono:

  • 806 164 gratuito da telefono fisso
  • 06 164 164 da cellulare, a pagamento in base al proprio piano tariffario
previdenza facile telegram

Potrebbe interessarti anche