Home Reddito di Cittadinanza RdC Conguagli a Dicembre, brutte sorprese per Natale

RdC Conguagli a Dicembre, brutte sorprese per Natale

by Redazione
conguagli a dicembre, rdc, reddito di cittadinanza, natale, tredicesima, carta azzerata, ricarica pari a zero, conguaglio, importo maggiorato, bonus natalizio, di meno, inferiore,

I conguagli annuali per il Reddito di Cittadinanza sono stati effettuati nel mese di Dicembre. Niente tredicesima né Bonus Natalizio. Brutte sorprese per tanti italiani, chi ha avuto di meno, chi ha visto la ricarica azzerata ma c’è anche chi sorride per i conguagli in positivo


RdC Conguagli a Dicembre, brutte sorprese per Natale. Se da una parte l’INPS aveva promesso le ricariche del Reddito di Cittadinanza prima di Natale, dall’altra ha omesso il fatto che alla fine dell’anno ci sarebbero stati dei conguagli.

Spezzati i sogni di chi sperava in un bonus natalizio o nella tredicesima. Ma anche di chi era tranquillamente in attesa della solita ricarica.


Conguagli a Dicembre per il Reddito di Cittadinanza, niente tredicesima

La trepidante attesa per la ricarica della Carta RdC prima di Natale si è conclusa, per molti italiani, con un sogno infranto. Quello di poter trascorrere le festività natalizie con qualche soldino, giusto il minimo indispensabile per un cenone degno, qualche pensierino e una tombolata.

Con la ricarica di Dicembre infatti l’istituto ha effettuato i conguagli di fine anno su tutte le carte. Sostanzialmente l’INPS ha tirato le somme sul dare/avere dell’anno appena trascorso, e poiché i controlli non sono mai precisissimi con scadenza mensile molti beneficiari si sono ritrovati una ricarica da fame. In questo caso l’INPS ha erogato durante l’anno importi superiori a quelli spettanti, effettuando le dovute trattenute sugli importi erogati e non spettanti.

Per molti altri l’importo spettante è rimasto invariato, poiché durante l’anno sono stati effettuati controlli regolari e la situazione economica del nucleo familiare è rimasta invariata.


Conguagli in positivo, chi ha preso di più

Sorpresa per tutti coloro i quali hanno invece avuto un importo più alto rispetto alla solita ricarica. Ciò significa che durante l’anno l’INPS ha erogato meno soldi di quelli spettanti in base alla situazione reddituale ed economica. Questo ha generato un conguaglio in positivo liquidando tutte le spettanze non riscosse durante il 2019.

Se solo l’INPS avesse comunicato anche la procedura di conguaglio a tempo debito non avrebbe generato false speranze, alimentando così il malcontento tra la popolazione.

previdenza facile telegram

Potrebbe interessarti anche