Home Disoccupazione Ricarica Carta SIA, ancora ritardi

Ricarica Carta SIA, ancora ritardi

by Redazione

La Carta SIA è stata caratterizzata, sin dall’inizio, da diversi ritardi. La ricarica del bimestre settembre/ottobre deve ancora arrivare

 

La Carta SIA è un sostegno al reddito per le famiglie in difficoltà, o meglio, dovrebbe esserlo. Peccato che negli ultimi tempi i pagamenti si siano allungati non di poco. Siamo arrivati a Novembre 2017 e sulle carte deve essere ancora accreditato l’importo del bimestre Settembre/Ottobre, terminato ormai da tempo.

Alcuni hanno visto la ricarica solo da un paio di giorni, mentre per altri è slittato il pagamento, e non sappiamo ancora quando sarà disponibile. La prima disposizione degli importi spettanti c’è stata il 14 novembre ma, evidentemente, non essendoci la possibilità di ricaricarle tutte insieme (cosa che è successa fino ad oggi) la data di molte disposizioni è stata spostata al 22 novembre, facendo così slittare di molti giorni la data effettiva delle ricariche, che in questi ultimi casi non sono ancora avvenute.

Evidentemente c’è chi ancora non riesce a mettersi nei panni di una famiglia momentaneamente indigente che, a distanza di due mesi dall’ultima, diciamo pure misera, ricarica, deve ancora ricevere il pagamento per un bimestre ormai concluso da tempo.
Quello di Settembre/Ottobre poi è il bimestre in cui riaprono le scuole, le palestre, le attività extrascolastiche per i bambini, e tutti sappiamo quanto costa tutto questo. Oltre ovviamente ai costi fissi che ogni famiglia deve sostenere. Eppure sembra evidente che se una famiglia ha diritto alla Carta SIA è perché non ha alcun tipo di sussidio e nessun membro ha intrapreso un’attività lavorativa. Conoscete, per caso, altri modi per sopravvivere oltre a lavoro nero e il conseguente trascinamento in altri tipi di illegalità?

La Carta SIA è comunque destinata a sparire, insieme all’ASDI; già nel mese di Gennaio 2018 sarà possibile presentare domanda per il REI (ne abbiamo parlato qui).

 

telegram previdenza facile

 

Potrebbe interessarti anche