Home Disoccupazione Ritardo ricarica Carta Acquisti Gennaio 2020

Ritardo ricarica Carta Acquisti Gennaio 2020

by Redazione
ritardo ricarica Carta Acquisti gennaio 2020 isee rinnovo pagamento data date pagamenti reddito livelli reddituali

In netto ritardo la ricarica della carta acquisti per pensionati e bambini inferiori a 3 anni, forse a causa del rinnovo ISEE


Tarda ad arrivare la ricarica della Carta Acquisti del mese di Gennaio 2020. Il ritardo è forse dovuto al rinnovo dell’ISEE che, ricordiamo, è scaduto il 31 Dicembre 2019.

Il diritto alla Carta Acquisti, infatti, spetta solo se il richiedente soddisfa determinati limiti di reddito. Essendo stati aumentati i livelli reddituali rispetto allo scorso anno l’INPS si sarà sicuramente preso qualche giorno in più per l’aggiornamento delle procedure telematiche.


Ritardi anche a Gennaio 2019

Probabilmente per lo stesso motivo, anche a Gennaio dello scorso anno le ricariche della Carta Acquisti sono arrivate in ritardo, esattamente in data 25 Gennaio 2019.

Clicca qui per leggere l’articolo con le date aggiornate per la ricarica Carta Acquisti Gennaio 2020.


Importi spettanti

Una volta accolta la domanda al beneficiario spetta un importo di 40 euro mensili che viene liquidato bimestralmente. Il beneficiario riceverà quindi una ricarica sulla carta pari a 80 euro all’inizio di ogni mese dispari. Affinché non sopraggiungano ritardi o blocchi è bene rinnovare l’ISEE il prima possibile dopo la scadenza, ovvero dopo il 31/12 di ogni anno.


Nuovi livelli reddituali 2020

Come già anticipato per il 2020 c’è stato l’aumento dei livelli reddituali per il diritto alla Carta Acquisti. Aumentando la soglia di reddito aumenta la platea dei beneficiari aventi diritto. I nuovi livelli reddituali sono i seguenti:

  • per i minori di 3 anni l’ISEE del nucleo familiare a cui appartengono non deve essere superiore a euro 6.966,54
  • per i beneficiari di età compresa tra i 65 e i 69 anni i redditi (compresi i trattamenti pensionistici) non devono essere superiori a euro 6.966,54  nell’anno precedente alla presentazione della domanda, e avere un ISEE, in corso di validità, non superiore a euro 6.966,54
  • per i beneficiari di età pari o superiore a 70 anni  i redditi (compresi i trattamenti pensionistici) non devono essere superiori a euro 9.288,72 nell’anno precedente alla presentazione della domanda, e avere un ISEE, in corso di validità, non superiore a euro 6.966,54


Clicca qui per leggere gli aggiornamenti Carta Acquisti 2020

previdenza facile telegram

Potrebbe interessarti anche