Home Disoccupazione Supporto Formazione Lavoro è compatibile con attività lavorativa, RDC, Naspi e CIG?

Supporto Formazione Lavoro è compatibile con attività lavorativa, RDC, Naspi e CIG?

da Redazione
supporto formazione lavoro compatibile, compatibilità, naspi, reddito di cittadinanza, lavoro, contratto, attività lavorativa, pensione di invalidità civile, pensione da contributi, pensione di reversibilità, compatibilità disoccupazione, sfl compatibile con, cig, mobilità

Posso presentare la domanda di Supporto Formazione Lavoro se percepisco il Reddito di Cittadinanza? Il Supporto Formazione Lavoro è compatibile con un’attività lavorativa o la Naspi? Facciamo chiarezza


Supporto Formazione Lavoro compatibilità con attività lavorativa, RDC, Naspi e CIG. L’INPS sta lavorando velocemente per rendere disponibile nuovo sussidio SFL, che sostituirà in parte in Reddito di Cittadinanza, a partire dal 1° Settembre 2023.

I dubbi sono ancora tanti. Sicuramente il rimborso di 350 euro mensili per accedere alle formazioni previste dal Supporto Formazione Lavoro non saranno sufficienti per coprire le spese familiari di un mese, tanto più che non è prevista alcuna copertura per ciò che riguarda il pagamento di un affitto o un mutuo. Delle differenze tra Supporto Formazione Lavoro e Reddito di Cittadinanza ne abbiamo parlato qui.

Molti si stanno chiedendo se il SFL è compatibile con altre prestazioni e con l’attività lavorativa, quindi facciamo un approfondimento sulla questione.


Posso presentare la domanda di Supporto Formazione Lavoro se percepisco il Reddito di Cittadinanza?

Il percettore di Reddito di Cittadinanza può presentare domanda di Supporto Formazione Lavoro, anche se le due prestazioni non sono compatibili. In questo caso la domanda di Reddito di Cittadinanza decadrà per lasciare il posto al SFL.

Se si percepisce l’importo pieno di RDC (780 euro) sicuramente presentare domanda di SFL (350 euro) non è molto conveniente, ma la valutazione finale spetta sempre al titolare della prestazione.


Supporto Formazione Lavoro e Reddito di Cittadinanza sono compatibili?

No, le due prestazioni non sono compatibili, quindi se si percepisce il Reddito di Cittadinanza e si presenta la domanda di Supporto Formazione Lavoro il Reddito di Cittadinanza verrà posto in decadenza.


Se lavoro posso richiedere il SFL?

Non essendoci alcuna limitazione in merito si ritiene che il Supporto Formazione Lavoro sia compatibile con l’attività lavorativa, sempre rispettando il limite dei 6000 euro di ISEE per l’anno in corso ed un limite di reddito familiare anno inferiore a 6000 euro. I massimali sono incrementati di 5000 euro per ogni componente del nucleo familiare con disabilità, di 7500 euro per ogni componente con disabilità grave o non autosufficienza.

Dunque sia che si tratti di un contratto part-time, a tempo determinato o indeterminato, che sia un contratto a progetto, a chiamata o di collaborazione, sembra essere tutto compatibile con un’attività lavorativa, allora scopo ovviamente di formare il lavoratore per la ricerca di un lavoro più stabile e duraturo.


La Naspi è compatibile con il Supporto Formazione Lavoro?

No, la Naspi non è compatibile con il Supporto Formazione Lavoro. Non è inoltre conveniente presentare domanda di SFL se si sta percependo la Naspi, sia perché solitamente l’importo della Naspi è decisamente più alto di quello del SFL, e sia perché il SFL non prevede l’accredito dei contributi figurativi ai fini pensionistici.

Si consiglia quindi di attendere la fine della Naspi prima di effettuare domanda di SFL.


Posso presentare la domanda di SFL se percepisco la Pensione di Invalidità Civile?

Certamente è possibile richiedere il Supporto Formazione Lavoro da 350 euro mensili se si percepisce la Pensione di Invalidità Civile. L’importante è rispettare il limite ISEE e reddito familiare di massimo 6000 euro.

Tuttavia se l’utente percepisce la pensione di Invalidità Civile, avendo quindi una disabilità, è per lui sicuramente più conveniente richiedere, a partire dal 1° Gennaio 2024, l’Assegno di Inclusione, il cui importo non può essere inferiore a 480 euro mensili.


Supporto Formazione Lavoro è compatibile con la Cassa Integrazione?

No, le due prestazioni non sono compatibili poiché il Supporto Formazione Lavoro non è compatibile con nessun altro sussidio di sostegno al reddito.


Supporto Formazione Lavoro è compatibile con l’indennità di Mobilità?

No, le due prestazioni non sono compatibili poiché il Supporto Formazione Lavoro non è compatibile con nessun altro sussidio di sostegno al reddito.


Supporto Formazione Lavoro è compatibile con la pensione da contributi?

No. Il Supporto Formazione Lavoro può essere richiesto solo da utenti con età dai 18 ai 59 anni, dunque fuori dall’età pensionabile. Il Supporto Formazione Lavoro è dedicato solo agli utenti cosiddetti “occupabili”.
Non è ancora stato specificato ma, sempre rispettando il limite di 6000 euro per reddito nucleo familiare ed ISEE, il SFL dovrebbe essere compatibile con la pensione di reversibilità ai superstiti in quanto si tratta di pensione indiretta, che può dunque essere assegnata anche ad utenti che non hanno raggiunto l’età pensionabile.

previdenza facile telegram